La materia del riscatto della posizione in caso di premorienza è regolata dall’art. 14, comma 3, del D. Lgs. n. 252/2005 il quale stabilisce che, in caso di decesso dell’iscritto prima della maturazione del diritto alle prestazioni, l’intera posizione maturata è riscattata dagli eredi ovvero dai diversi beneficiari dallo stesso designati.

    La Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione (Covip), con documento del 15 luglio 2008, ha precisato, tra l’altro, che:

    • i soggetti designati hanno prevalenza sugli eredi;
    • trattasi di prestazione “iure proprio” e non “iure successionis”;
    • resta comunque valida una diversa volontà degli aventi diritto per effetto di un accordo tra gli stessi.

    Per effettuare una designazione è necessario inviare al Fondo l’apposito modello 062 debitamente compilato e firmato. Lo stesso modulo può essere utilizzato per effettuare una variazione degli eventuali beneficiari designati in precedenza.

    Il Familiare fiscalmente a carico minorenne non può effettuare designazione di beneficiari.