ATTENZIONE: I RENDIMENTI PASSATI NON SONO NECESSARIAMENTE INDICATIVI DI QUELLI FUTURI

ATTENZIONE!

Per i comparti assicurativi, i dati sulle posizioni previdenziali indicati nell’area riservata non sono ancora aggiornati rispetto ai rendimenti riportati nella tabella in basso poiché è in fase di completamento l’attività di rivalutazione annuale
Comparto Rendimenti(1) dal 12/2017
al 12/2022
2022 16/01/2023
Rendimento  Valore di quota 

Assicurativo 1990

Rendimento

2,39%

2,13%(2)

0,114%(3)
0,110%(4)
0,106%(5)

Rivalutazione TFR

3,26%

8,28%

 

Assicurativo 2014

Rendimento

2,03%

1,76%

0,092%(6)

Rivalutazione TFR

3,26%

8,28%

Bilanciato

Rendimento

1,33%

-11,31%

2,56%

16,816

Benchmark

1,10%

-12,03%

3,14%

Sviluppo

Rendimento

2,57%

-11,75%

3,21%

20,148

Benchmark

2,33%

-12,40%

3,75%

I rendimenti dei comparti, ad eccezione di quelli Assicurativi per l’anno corrente, sono netti di oneri fiscali e di gestione, quelli di TFR e Benchmark solo degli oneri fiscali.

(1) I rendimenti indicati sono quelli medi annui composti per il periodo di 5 anni preso a riferimento.
(2) Salvo per le polizze emesse entro il 31 dicembre 1998 con garanzia di minimo al 4%, quelle successive a tale data emesse entro il 31 dicembre 2003, con garanzia di minimo al 3% e quelle emesse tra il 01 gennaio 2010 e il 31 dicembre 2013, con garanzia di minimo al 2,5%.
(3) Tasso applicabile, calcolato pro rata, per la rivalutazione delle prestazioni in uscita alla data di riferimento (valido per le polizze emesse fino al 31/03/2006).
(4) Tasso applicabile, calcolato pro rata, per la rivalutazione delle prestazioni in uscita alla data di riferimento (valido per le polizze emesse dal 01/04/2006 al 31/12/2009).
(5) Tasso applicabile, calcolato pro rata, per la rivalutazione delle prestazioni in uscita alla data di riferimento (valido per le polizze emesse dal 01/01/2010 al 31/12/2013).
(6) Tasso applicabile, calcolato pro rata, per la rivalutazione delle prestazioni in uscita alla data di riferimento (valido per le polizze emesse dal 01/01/2014).

AVVERTENZE

  • Si evidenzia che il valore unitario della quota può variare in modo considerevole; in un’ottica previdenziale, tuttavia, il risultato della gestione deve essere valutato in un orizzonte temporale di sufficiente ampiezza.